CHRYSLER: 239 MILIONI DI UTILE

Chrysler ha diffuso i risultati finanziari relativi al terzo trimestre 2010.

E fortunatamente i dati in questione sono molto positivi: l’utile ottenuto nel suddetto periodo è di 239 milioni di dollari e anche le stime per l’anno in corso sono in crescita.

Secondo Sergio Marchionne, anche se è solo l’inizio, sono stati largamente raggiunti e superati gli obiettivi prefissati.

L’amministratore delegato di Fiat e Chrysler ha poi proseguito precisando che il successo finanziario di Chrysler è dovuto soprattutto ai modelli progettati, prodotti e venduti.

Addirittura in meno di 2 anni saranno presentate 16 novità e aggiornamenti, come la nuova Jeep Grand Cherokee o la Fiat 500 per l’America, che segnerà il ritorno del marchio italiano nel mercato oltreoceano.

Ha concluso affermando che il vero obiettivo sarà quello di proporre novità con la stessa qualità costruttiva e lo stesso livello tecnologico della nuova Grand Cherokee.

Per concludere, i 239 milioni di dollari di profitto rappresentano un valore superiore di 56 milioni rispetto al trimestre precedente. I ricavi sono saliti fino a 11 miliardi di dollari.

Alla luce di questi risultati, si attesta che l’utile operativo dell’anno si aggiri intorno ai 700 milioni di dollari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.