Codacons contro il Governo sul caro carburanti

Secondo il Codacons, la linea scelta dal Governo Monti nei rapporti con i petrolieri riguardo il tema del carburanti sarebbe troppo morbida.
Il Presidente del Codacons Claudio De Vincenti ha affermato che non è sufficiente un generico invito alle compagnie ad allineare i prezzi alla media europea ed attendere una riduzione dei listini di 4-5 centesimi di euro al litro, ma serve il pugno di ferro e sanzioni contro chi specula mantenendo ingiustamente elevati i listini dei carburanti.
Infine secondo il Codacons, in Italia ci sarebbe la possibilità di ottenere una riduzione dei prezzi dei carburanti alla pompa fino a 7 centesimi al litro riducendo le accise, soprattutto quelle più datate che non sono mai state cancellate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.