Fiat-Chrysler & Suzuki: in arrivo una partnership?

Non ci sono solo gli Stati Uniti nei piani di Marchionne: i numeri parlano di una crescita dell’Asia decisamente interessante, dove spicca Suzuki che vanta un profitto semestrale netto positivo di ben 31 punti percentuali più dell’anno scorso.
E la cosa più interessante è che questo dato sia giunto nonostante tutto quello che è successo: terremoto ed alluvione che hanno costretto Suzuki a chiudere e ricostruire praticamente tutto.
Se nel futuro di Fiat-Chrysler sono presenti nuovi SUV compatti con lo stesso pianale della Punto e con la meccanica Jeep (Fiat 500X), Suzuki diventerebbe preziosa in particolare come sblocco per i motori MultiJet, adottati su tante piccole nipponiche.
E quindi tutto ciò porterebbe il bionomio italo-giapponese all’apertura di un nuovo stabilimento dove alcune auto saranno destinate anche all’esportazione in Oriente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.