Fiat: crollano le auto prodotte in Italia

213809606-4596e2f7-5b98-45ef-9b60-ed61c9baa6ccE’ come se in Italia esistessero due Fiat: una che produce, l’altra che fatica.
Nella prima spiccano gli stabilimenti di Pomigliano, della Sevel di Castel di Sangro, dalla Maserati di Grugliasco e di Modena.
La seconda invece, comprende Mirafiori, che continua a perdere produttività, insieme a Cassino ed a Melfi che però dovrebbe presto ripartire.
La situazione più critica sembra essere quella di Cassino in cui tra un po’ scadrà la cassaintegrazione e dove, rispetto al 2011, si producono la metà delle vetture.
Mirafiori anche non sta passando un grande periodo, anche se, come confermato dall’ad di Fiat-Chrysler Sergio Marchionne, tra il 2014 ed il 2015 la fabbrica dovrebbe ripartire grazie ai nuovi investimenti.
Melfi invece, a partire dal 2014, dovrebbe tornare a “respirare”, grazie agli investimenti promessi per produrre la 500X e la Baby Jeep.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.