Fiat sempre più vicina a Detroit

Nonostante il cattivo andamento finanziario di Fiat, non sarà un problema per il Lingotto continuare la sua marcia su Detroit.
Marchionne ha già dichiarato che presto Fiat eserciterà il suo diritto ad acquistare un’altro 3.3% di Chrysler pagando fra i 180 ed i 200 milioni di euro al Fondo Veba, di proprietà del sindacato americano UAW, che attualmente possiede il 41.5% di Chrysler.
Secondo il contratto firmato nel 2009 da Fiat e governo americano, il Lingotto può comprare ogni sei mesi il 3.3% di Chrysler fino al 2016 per arrivare a possedere il 75% del colosso americano.
Il costo totale del 41.5% di Chrysler in mano al sindacato americano UAW ammonterebbe a circa 3 miliardi di euro ai quali però bisognerebbe aggiungere altri 3.4 miliardi del rimborso dei prestiti delle banche USA legate alle clausole di protezione sugli utili Chrysler.
Aspettiamo quindi di capire quando Marchionne farà la sua mossa per cercare di fondere sempre più la parte italiana con quella americana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.