Il piano industriale Jeep

Durante il piano industriale FCA illustrato da Sergio Marchionne il 6 maggio, grande risalto ha avuto il brand Jeep.
Mike Manley, CEO di Jeep, ha da subito espresso le grandi ambizioni del brand americano, secondo cui il mercato generale del settore automotive crescerà di tre milioni di unità nei prossimi 5 anni.
Per fare questo nei prossimi cinque anni la produzione verrà incrementata all’estero, con 200.000 unità addizionali in Europa e Sud America, 500.000 in Asia e circa 1.000.000 di unità negli USA.
Così le vendite globali passeranno dalle attuali 732.000 unità a 1.9 milioni nel 2018.
Jeep diventerà quindi sempre più un marchio globale, con la prospettiva futura di renderlo il primo costruttore di SUV nel mondo.
Il 2014 sarà l’anno della nuova Renegade; il 2016 invece vedrà Patriot e Compass essere rimpiazzate da un nuovo SUV di segmento C.
Il 2017 invece sarà l’anno del restyling della Renegade e soprattutto verranno svelate le nuove Wrangler e Grand Cherokee.
Per finire il 2018 sarà il turno della nuova Grand Wagoneer.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.