Jeep a Detroit: ASPETTANDO IL FUTURO

Jeep si presenta al Salone di Detroit con edizioni speciali e aggiornamenti di modelli già esistenti, in attesa di una profonda trasformazione che interesserà tutta la gamma entro il 2013, grazie alle sinergie che scaturiranno dall’accordo con Fiat.

La Wrangler è proposta nelle versioni “mare” e “monti”. La prima si chiama Islander (foto in alto) ed è pensata per chi ama le spiagge assolate e il surf: livrea azzurrina, pneumatici e cerchi di grandi dimensioni, tappetini e rivestimenti degli interni di materiale impermeabile. La Wrangler Mountain (seconda immagine), invece, strizza l’occhio agli appassionati dell’alta quota con allestimenti ispirati al mondo della montagna.

Novità in arrivo anche per la Liberty, che in Europa si chiama Cherokee. Spunta la versione speciale Renegade (nella terza foto) caratterizzata da inedite dotazioni, da interni più rifiniti e da qualche ritocco estetico. A spingerla ci pensa il V6 di 3.7 litri (da 210 CV) insieme alla trazione integrale.

Va ricordato, però, che sulla Liberty (o Cherokee) nel corso dell’anno è atteso un profondo restyling, secondo quanto previsto dal piano di rilancio del gruppo Chrsyler presentato lo scorso novembre a Detroit da Sergio Marchionne e dai suoi uomini.

Nel 2010, inoltre, saranno “rinfrescate” anche Patriot, Compass e Wrangler e debutterà la nuova Grand Cherokee, già mostrata nel corso del 2009. Infine, nel 2013, Liberty, Patriot e Compass saranno sostituite da nuovi modelli realizzati su base Fiat.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.