La crisi europea colpisce i tre colossi di Detroit

In questo momento l’Europa si trova al punto più basso da 14 anni con valori di disoccupazione da record.
Chi ne risente sono anche i tre colossi americani, (Chrysler, Ford e General Motors), che oltre ad essere alle prese con la difficile ripresa dopo il crollo del 2008-2009, le grandi case costruttrici americane stanno affrontando i livelli più bassi da dicembre per quanto riguarda il mercato europeo.
L’amministratore delegato di Fiat-Chrysler Sergio Marchionne ha affermato che si stanno cercando di ottenere un’insieme di soluzioni a livello comunitario che permettano a tutti di affrontare le difficoltà in modo uniforme.
Infine l’ad del Lingotto ha sottolineato come in questo momento l’intervento dell’Unione Europea sia fondamentale per risollevarsi da questo periodo di crisi.
Anche i manager di Ford e General Motors hanno messo in evidenza la difficoltà del mercato europeo e di come questo influisca notevolmente sui guadagni finali delle aziende.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.