OFFROAD Lifestyle #4

E’ online il quarto numero di OFFROAD Lifestyle!

Qui il link per la lettura: [sf_button colour=”accent” type=”standard” size=”standard” link=”http://www.sfogliami.it/flip.asp?sc=fe4nofzlkzuexz6qaxjikfymmez06tjx&ID=110640″ target=”_blank” icon=”” dropshadow=”yes” extraclass=””]OFFROAD Lifestyle #4[/sf_button]

Questo è l’editoriale di Paolo Baraldi, Direttore Responsabile della web rivista:
“26/07/2014: era da alcuni giorni che i miei pensieri erano tutti rivolti alla compilazione del timone per questo numero di OFFROAD Lifestyle; sapevo quale doveva essere la Cover Story e già avevo pensato ai contenuti per alcuni articoli.
Ero ancora però lontano da chiudere il timone.
Poi, per caso, facendo zapping mi imbatto in un programma televisivo che parlava della storia della fotografia, nelle avanguardie dei paesi dell’est, del Bauhaus, della fotografia americana dei primi anni del ‘900 fino ad arrivare alla mitica Magnum Photos.
Spengo la televisione e, come per incanto, tutto mi è chiaro!
Straccio gli appunti per questo editoriale che vi avrebbe parlato, tra l’altro, di questo primo anno di vita di OFFROAD Lifestyle e delle numerose soddisfazioni che ci ha regalato e mi metto a testa bassa a cavalcare l’ispirazione.
L’entusiasmo delle avanguardie mi ha guidato, mi ha dato la forza di creare un numero monotematico, tralasciando per il momento le nostre classiche rubriche in cui l’unico filo conduttore fosse la domanda: cosa lasceremo alle generazioni future? Domanda più che lecita sia come genitori che come fuoristradisti.
I tempi cambiano, si evolvono e siamo di fronte a situazioni e congiunture che sembrano non portare ad un futuro roseo per questo hobby/sport.
Questo discorso vale anche per tutti noi, fotografi, giornalisti ed editori, che spesso sembriamo incapaci di guardare oltre il “muro”, e ci adagiamo sul presente senza avere quello spirito di innovazione/sperimentazione che ha animato le avanguardie artistiche e che ha permesso di cambiare il concetto stesso di comunicazione visiva.
Per riuscire in questo intento è necessario spogliarsi da usi e consuetudini ed approcciarsi alla questione completamente “naked”, come un foglio bianco su cui scrivere una nuova pagina di storia.
In questo nostro #4 cerchiamo di fare il punto della situazione sul mondo del 4×4 e soprattutto cercheremo di capire quale futuro lasceremo alle prossime generazioni di fuoristradisti, di fotografi, di giornalisti e di editori.
Non vogliamo peccare in presunzione, quindi non vi daremo la ricetta giusta ma vi offriremo la nostra idea su come dovrebbe essere il futuro di tutti noi, o meglio cosa pensiamo sia necessario fare per un domani migliore”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.