PRIMA TAPPA WTI 2011: CERVETERI

PODIO ASSOLUTO PER OVER JOY, CIANI BIANCO E CIANI ROSSO CHE ALLA PRIMA TAPPA DEL CAMPIONATO WARN TROPHY ITALIA 2011 SVOLTASI A CERVETERI SI AGGIUDICANO LA VITTORIA NELLE CATEGORIE EXTREME, SWAMPER E OFF ROAD. PROSSIMA GARA: VALMOZZOLA 9-10 APRILE 2011.

CERVETERI (Roma) – Si è svolta sabato 5 e domenica 6 Marzo 2011 sui tracciati off road di Cerveteri, in provincia di Roma, la prima tappa del Warn Trophy Italia, il campionato di fuoristrada estremo organizzato dall’associazione sportiva DeadDogs di Riccardo Pisani in collaborazione con l’ente nazionale Fiamma Fuoristrada.

Quindici gli equipaggi ai nastri di partenza della tappa d’apertura del WTI che, dopo una due giorni di fuoristrada estremo, ha assegnato la vittoria di categoria al Team Over Joy per “Extreme”, a Ciani Renegade Bianco per “Swamper” e a Ciani Renegade Rosso per “Off Road”. Se alla manche di Cerveteri non si sono fatti attendere gli equipaggi storici del Warn Trophy Italia con Doc Crowler, Equipe e Over Joy pronti a darsi battaglia a colpi di verricello, la quinta stagione sportiva targata DeadDogs ha visto scendere sui tracciati di gara interessanti new entry fra cui il perfrmante prototipo tubolare TJ 3.8 volumetrico con ponti Dana 60 (sterzanti anche al posteriore) per il Team Tsunami e il TJ 4.0 (sempre con ponti Dana 60) per il Team Ciani.

Sette le prove speciali – allestite con diversi gradi di difficoltà per le tre categorie in gara – con percorsi su terra, roccia e acqua, dislivelli sino a 70 metri, passaggi tecnici guidati e winching per mettere a dura prova anche piloti e navigatori più esperti.

 

Per gli “Extreme” due i settori selettivi al limite dell’impossibile, con il dente in roccia di 4 metri in verticale e i 500 metri con discesa e risalita (oltre al dislivello di 40 metri) in un impegnativo canalone di roccia ed acqua, dove ad esibirsi sono stati 6 equipaggi: ottimo il debutto di stagione per Stefano e Moris con il loro Suzuki SJ, per Francesco navigato da Airon su tubolare V8 e per Ferdinando e Killer su Land Rover Defender 100 TDI. Buone performance anche per Pizzorne con Stone Head alla guida del TJ R40, per GP Motors su proto GR turbo e per Ivan Gen Right che nonostante qualche difficoltà ha ben rodato il nuovo “extreme” americano in vista della prossima tappa del Warn Trophy a Valmozzola. Due i giri veloci su terra con dislivelli sino a 70 metri per i mezzi “Swamper” e “Off Road” che per due chilometri si sono esibiti in derapate a tutto gas prima di affrontare le PS su roccia e la fangaia profonda 80 centimetri.

Ad aggiudicarsi i migliori tempi sul percorso guidato veloce sono stati il Suzuky 453 V8 (Ciani Bianco) per gli “swamper” con 2 minuti e 27 secondi davanti a Tsunami Gen Right (3”16) e l’equipaggio Paolo/Luca del Team Ciani Rosso con 2 minuti e 33 secondi per gli “Off Road” seguito al secondo posto da Ciani Renegade TJ (5”24)e da Walkiria Nero al terzo piazzamento(8”12).

Gara di media difficoltà per riscaldare i motori prima delle manche successive, la tappa di Cerveteri è stata perfetto banco di prova per testare modifiche e migliorie apportate ad assetti e motori sui prototipi e i mezzi di serie. Nonostante guasti (come la rottura dell’attacco del triangolo posteriore per Ciani Rosso prontamente riparato in notturna dallo staff meccanico), cappottamenti (Doc Crowler nella PS 5 lungo il canalone e Team Jeepers Milano a fine gara) e strappi di cavi verricello, la prima gara del Warn Trophy Italia si è conclusa nel migliore dei modi con i team schierati per contendersi la vittoria sino all’ultimo metro.

“Una location, quella in provincia di Roma, con percorsi misti su terra, roccia ed acqua perfetti per rodare equipaggi e mezzi in preparazione alle manche più impegnative che attenderanno i team a partire da Valmozzola in programma il 9 e 10 Aprile – commenta Riccardo Pisani – Le prove tecniche guidate con passaggi winch e i tratti di velocità hanno fatto di Cerveteri il tracciato più adatto per testare modifiche e migliorie realizzate sui mezzi”. A.S.DeadDogs ringrazia: 4Technique, Payustech, Wrangler Magazine, Equipe 4×4, SRM Garage, Carbon GP, MB Corse, lo staff dell’SRM 4×4 Roma (Sergio, Maurizio, David, Roberto, Mario, Cesare, Antonio e Sara), il Comune di Cerveteri e il sindaco Gino Ciogli per la preziosa collaborazione.

Classifica WTI 2011 dopo 1^ tappa Cerveteri

EXTREME: 1° Team Over Joy 20 punti; 2° Team Doc Crowler 17 punti; 3° Team Equipe OMP 14 punti; 4° Team Pizzorne TJR 10 punti; 5° Team GP Motors 7 punti; 6° Team Ivan Gen Right 4 punti.

SWAMPER: 1° Team Ciani Renegate Bianco 20 punti; 2° Team Tsunami Gen Right 17 punti; 3° Team SRM 4×4 14 punti.

OFF ROAD: 1° Team Ciani Renegate Red 20 punti; 2° Team Walkiria Nero 17 punti; 3° Team Walkiria Alex 14 punti; 4° Team Savona Fuoristrada 10 punti; 5° Team Ciani Renegate TJ 7 punti; 6° Team Jeepers Milano 4 punti.

“Report a cura di Sonja Vietto Ramus”

“Foto a cura di Claudio Zanforlin”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.