Salgono i prezzi dei carburanti ma…

Secondo uno studio dell’International Business Times, anche se il prezzo dei carburanti continua ad aumentare, gli incassi dello Stato sono sempre più bassi.
Nonostante l’aumento del 20% sia di benzina che di gasolio negli ultimi 12 mesi, l’erario starebbe riscontrando una forte diminuzione nelle entrate.
E gran parte di questo calo non è soltanto dovuto ad una diminuzione dei consumi, ma anche all’abitudine sempre diffusa tra chi abita vicino alle frontiere di andare a rifornirsi all’estero.
Questo tipo di problema starebbe costando al Governo più del 50% degli introiti previsti per la manovra carburanti.
Tutto ciò potrebbe indurre lo stesso Governo ad attuare alcune manovre correttive che potrebbero rendersi necessarie per recuperare, a partire dalla conferma dell’ulteriore aumento dell’IVA del 2%.
Intanto alcune compagnie, come ad esempio l’ENI, stanno gradualmente riducendo i prezzi alla pompa, come confermato da “Staffetta Quotidiana”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.